';
side-area-logo

Mattia Montone

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIN
  • Pinterest
Share
Tagged in
Biografia
Nasce il 2 ottobre del 1996 a Castel Volturno, dopo aver frequentato l'istituto d'arte nella città di origine, l'artista, ispirato dalla passione per l'arte è le sue tecniche miste, si dedica con impegno e passione all'espressione artistica. Nella città di Salerno, dove vive attualmente, inizia il suo percorso artistico, realizzando le sue prime creazioni: Disegni a mano libera con matita e poi con tecniche pittoriche, ispirandosi a numerosi artisti dell'arte contemporanea, tra cui Jackson Pollock e Jonas gerard. Inizialmente mattia montone, incuriosito da questo mondo variegato e di libera visione artistica, inizia a sperimentare le prime tecniche, fondendo l'action painting americano e il dripping. Entrambi movimenti artistici, nati negli anni tra il 1940 e il 1950 in America, suscitano in lui un desiderio di ricerca e di creazione continua. Il suo stile pittorico risulta caratterizzato dal colore che gocciola spontaneamente, lanciato o macchiato sulle tele, invece che applicato con attenzione. A questo egli aggiunge l'uso della spatola, delle mani e dei bastoncini di legno. È così che L'artista si ispira a Jonas Gerard, verso il quale nutre una forte ammirazione e un forte avvicinamento dal punto di vista artistico.Nel suo percorso fondamentale è in lui l'influenza della musica, che gli offre spunti di ispirazione e fantasia. I generi più ascoltati sono per lo più moderni che vanno dal Darkwave, New Age al jazz, per poi coinvolgere nella musica classica. L'arte per montone è un qualcosa di unico di sperimentale, che lo porta ad avere passione e amore. Per lui l'arte è capace di colorare anche i momenti più bui, di farlo guarire da ogni paura, gli dà la possibilità di creare e di donare.l'arte gli provoca queste emozione, lo fa viaggiare in un mondo ancora da scoprire. Grazie all'arte montone ha iniziato a guardare oltre la normalità, e una sorta di sfogo di liberazione lui la chiama droga e la sua droga, prende vita così, dal nulla ogni volta che crea è sempre un nuovo viaggio per lui, è un viaggio con sé stesso e con le sue fantasie e Con le sue paure. Per montone l'arte va Amata, rispettata e compresa lui li reputa i tre punti fondamentali per capire l'arte. L'artista mattia montone ha partecipato a varie Mostre tra le quali: alla Mostra Marte a Cava de tirreni nell'anno 2016, alla mostra al Castel Arechi di Salerno, alla mostra casa Sanremo nell'anno 2019 e successivamente alla mostra Artexpo di new York.
Info